ZAINI DI SCUOLA E MAL DI SCHIENA: QUALCHE UTILE CONSIGLIO

Nel articolo precedente, che vi invito a leggere se siete arrivati prima qui, abbiamo affrontato il mal di schiena nei bambini in riferimento al peso dello zaino di scuola cercando di superare allarmismi e false credenze.

Vediamo ora di dare anche qualche consiglio pratico per focalizzare i dati della ricerca.

Ridurre il carico e aumentare la capacità di carico

Certamente potrebbe essere buona norma non superare almeno il 15% del peso e se ci riuscite a ridurre il peso per avvicinarvi un po' verso il 10%.

Su come fare non ho esperienza diretta ma ricordo che quando andavo a scuola negli zaini spesso c' erano spesso anche cose inutili e non necessarie che però aumentavano sicuramente il carico.

Quindi se proprio il materiale scolastico non può essere razionato si può iniziare nel riempire gli astucci solo con il materiale strettamente necessario oppure controllare che negli zaini non ci siano cose non di scuola come giochi o altro.

Su come fare a staccare il bambino dalla sua coperta di linus non metto bocca, però credo che spiegarglielo con dolcezza e calma come suggeriva Maria Montessori possa essere un ottimo punto di partenza rispetto ad imporre un divieto o promettere una ricompensa.

Inoltre se da una parte si può ridurre il carico dall' altra si può anche aumentare la capacità di carico della schiena del vostro bambino.

Far fare quindi anche una regolare attività fisica certamente irrobustisce la schiena del bambino che può quindi sopportare meglio il peso anche quando non può essere ridotto troppo.

Vediamo ora cosa altro si può fare.

Fare un buon acquisto e regolare al meglio gli spallacci

Alcuni studi hanno dimostrato che distribuire il carico in modo di appoggiarlo più sulla parte bassa che sul dorso e sulle spalle riduce lo stress su tutta la colonna e quindi la comparsa di sintomi e dolore (Grimmer e coll. 2002, .Talbott e coll. 2005, Chow e coll. 2010).

Chi va in montagna o ama fare trekking questo lo sa bene e quando compra lo zaino si assicura che abbia uno schienale abbastanza rigido ed ergonomico oltre che una buona e confortevole cintura addominale.

Per quanto riguarda questo aspetto non ho idea dei modelli sul mercato di zaini per studenti oggi ma ricordo che i nostri non erano affatto pensati in questo modo.

Se però riuscite a trovare uno zaino per la scuola che rispetti un po' queste caratteristiche sicuramente è un buon investimento e può essere un fattore non dico protettivo, perchè la schiena non va protetta e può sopportare un po' di carico, ma sicuramente facilitante.

Infine potete regolare al meglio gli spallacci in modo da distribuire il carico in maniera omogenea focalizzandolo più sulla parte inferiore della schiena.

Ovviamente capisco che ogni situazione è individuale e questi sono solo consigli di massima che potete adattare o integrare con le piccole strategie che probabilmente state già adottando 😊.