ARTROSI DEL GINOCCHIO: L' ESERCIZIO TERAPEUTICO E LA TERAPIA MANUALE POSSONO ESSERE UNA ALTERNATIVA ALLA CHIRURGIA?

L' artrosi è una malattia degenerativa che può colpire tutte le articolazioni ma le più frequentemente colpite sono anca, ginocchio e mani.

Non è ancora chiara l' eziologia di questa malattia ma si pensa ragionevolmente che stati infiammatori associati a stress meccanici portino ad una progressiva erosione della cartilagine articolare fino a permettere che le superfici articolari ossee si tocchino provocando lo stato doloroso (Carvalho 2010).

E' rara nei giovani eccetto i casi in cui può essere la conseguenza inevitabile di gravi traumi che inducono ad una comparsa precoce di fenomeni degenerativi e dolore.

E' quindi una condizione che colpisce più i soggetti oltre i 65 anni di età ed quindi legata al fenomeno dell' invecchiamento (Sluka 2009, Scott 2006).

Nello specifico l' artrosi di ginocchio colpisce secondo alcuni dati circa 20 milioni di cittadini negli USA e si stima che nel 2030 ne soffrirà circa il 30% della popolazione oltre i 65 anni di età (Hinman 2010, Hiden 2009, Dinesh 2013).

Circa l' 80% delle persone con artrosi di ginocchio riferisce una qualche difficoltà nel movimento mentre il 20% riporta importanti limitazioni nelle attività di vita quotidiana (Hinman 2002, Ringdhal 2011).

Se ne evince che l' artrosi del ginocchio quando sintomatica può essere davvero disabilitante.

Infatti è importante sottolineare come deve esserci una corrispondenza tra il dolore e la limitazione funzionale con le immagini strumentali.

Alcuni dati stimano infatti una presenza di positività delle immagini radiografiche per l' artrosi in più del 50% della popolazione mondiale (Dinesh 2013)

Spesso vi sono soggetti con radiografie positive per cambiamenti degenerativi articolari ma non hanno particolari sintomi e deficit da giustificare un trattamento terapeutico.

Inoltre oggi quando si parla di artrosi di ginocchio e all' anca si pensa subito alla chirurgia e all' impianto di protesi come best practice.

Nonostante sia in effetti una trattamento molto noto e utilizzato tuttavia alcuni autori hanno rilevato che molti pazienti non sono necessariamente candidati ideali per la chirurgia ma possono giovare di un trattamento conservativo (Hiden 2009, Dinesh 2013).

Inoltre è stato riscontrata una elevata incidenza del fenomeno di sensibilizzazione centrale in pazienti con artrosi ginocchio dove il dolore quindi non è legato ad un fenomeno meccanico da erosione della cartilagine ma ad una alterazione dei meccanismi centrali di modulazione ed inibizione del dolore (Arendt-Nielsen 2010, Parks 2011, Murphy 2012, Lluch 2013).

Questi pazienti gioverebbe meglio di un approccio con strumenti cognitivi ed esercizio terapeutico (Nijs 2014).

In effetti nelle linee guida dell' American College of Rheumatology (ACR) del 2012 e in quelle della Osteoarthritis Research Society International (OARSI) del 2008 l' esercizio terapeutico supervisionato con un Fisioterapista è raccomandato in pazienti con artrosi al ginocchio (ACR 2012,OARSI 2008).

Le stesse raccomandazioni arrivano anche dalla Associazione Americana Medici di Famiglia (American Association Family Physician, Coehn 2015)

Esiste infatti buona evidenza che l' esercizio terapeutico personalizzato sul paziente è efficace nel trattamento dell' artrosi (Frensen 2002, Nejati 2015, Coehn 2015, Tanaka 2015).

Anche alcune tecniche manuali come i movimenti accessori di grado III secondo l' approccio di Maitland producono nel breve termine una riduzione del dolore e migliorano la funzione del ginocchio con artrosi (Moss 2007, Sluka 2001).

In sintesi certamente la chirurgia protesica è una ottima opzione nel trattamento dell' artrosi di ginocchio tuttavia vi sono forti evidenze che il trattamento conservativo con esercizio terapeutico e terapia manuale possa essere una valida alternativa e non di rado anche più indicato.

Inoltre sarà importante in futuro cercare di capire meglio coloro che possono più facilmente giovare di un trattamento conservativo rispetto a quello chirurgico.

Infine sarà anche importante a livello di ricerca capire meglio quale esercizi e quali tecniche manuali possono offrire una migliore performance nel trattamento del ginocchio con artrosi.

Nessun commento:

Posta un commento